TAG

RSPP Treviso

Assunzione dell'incarico RSPP esterno

I consulenti di Aquarius Consulting (aquariusconsulting.it), sono tecnici (ingegneri e chimici) in possesso dei requisiti professionali previsti dal D.Lgs. 81/08 e sono in grado di assumere l’incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione per aziende di tutti i settori ATECO.

  • Individuare e valutare i fattori di rischio, identificare le misure necessarie per la sicurezza e l’igiene degli ambienti di lavoro;
  • Partecipare all’elaborazione delle misure di prevenzione e protezione che sono parte integrante della valutazione dei rischi (art. 28) e dei loro sistemi di controllo;
  • Elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
  • Proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori.
  • Fornire ai lavoratori le informazioni circa i rischi per la salute e la sicurezza connessi all’attività dell’impresa e le procedure che riguardano il pronto soccorso
  • Fornire pareri consultivi e partecipare alla Riunione periodica del Servizio di Prevenzione e Protezione.

 

Assunzione incarico RSPP, formazione e informazione lavoratori, DVR, DUVRI, documento di valutazione rischi a Treviso e in Veneto Friuli Venezia Giulia, consulenza Testo Unico Sicurezza 81

 

Il RSPP – responsabile del servizio di prevenzione e protezione è una figura obbligatoria all’interno dell’azienda così come dispone il D. lgs 81/2008:

Articolo 17 – Obblighi del datore di lavoro non delegabili
1. Il datore di lavoro non può delegare le seguenti attività:
a) la valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’articolo 28;
b) la designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi.

Art. 55. – Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente
1. E’ punito con l’arresto da quattro a otto mesi o con l’ammenda da 5.000 a 15.000 euro il datore di lavoro:
a) che omette la valutazione dei rischi e l’adozione del documento di cui all’articolo 17, comma 1, lettera a), ovvero che lo adotta in assenza degli elementi di cui alle lettere a), b), d) ed f) dell’articolo 28 e che viola le disposizioni di cui all’articolo 18, comma 1, lettere q) e z), prima parte;
b) che non provvede alla nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione ai sensi dell’articolo 17, comma 1, lettera b), salvo il caso previsto dall’articolo 34;

L'RSPP assume tutta una serie di attività che spesso il Datore di lavoro non può avere il tempo di espletare. La nomina di un RSPP esterno all’azienda diventa quindi l’unica soluzione adottabile.