TAG

Clima Acustico

Valutazione di clima acustico
Fig.1 Misura di clima acustico

Valutazione di clima acustico:

Aquarius Consulting , Studio di consulenza e ingegneria integrata con sede a Treviso (Veneto - Italia) esegue su richiesta valutazioni di clima acustico.

La valutazione di clima acustico ha lo scopo di quantificare il livello di rumorosità nell’area oggetto di progettazione e verificarne la conformità con le prescrizioni dettate dal DPCM 14/11/1997 intitolato “Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore”, relativamente alla classe d’uso del territorio.

La valutazione di clima acustico è imposta dalla legge quadro sull’inquinamento acustico n. 447 del 26 Ottobre 1995 ed è necessaria per il rilascio delle concessioni edilizie  per nuovi insediamenti nelle aree particolarmente sensibili al rumore quali scuole, ospedali, case di cura, parchi pubblici, nuovi insediamenti residenziali prossimi ad aeroporti, strade, discoteche, ferrovie, impianti sportivi e impianti rumorosi in genere.

Tali valutazioni hanno lo scopo di valutare le emissioni rumorose presenti in un’area, prima di realizzare una certa tipologia di opera. Servono quindi per valutare se l’area è compatibile con la costruzione in progetto e per prevedere eventuali opere di mitigazione dei rumori.

La nostra consulenza si articola principalmente come segue:

  1. campionamento e misurazione del livello di rumore mediante campionamento sulle 24 h (sia diurno che notturno);
  2. esame del progetto edilizio;
  3. valutazione della compatibilità dell’insediamento in progetto con il clima acustico preesistente.

Obblighi

Le normative fissano quantità precise in termini di valori limite di immissioni rumorose intesi come il valore massimo di rumore che può essere immesso da una o più sorgenti sonore nell’ambiente abitativo o nell’ambiente esterno, e di valori limite di emissione intesi come valore massimo di rumore che può essere emesso da una sorgente sonora.
Il rispetto di questi limiti deve essere garantito mediante un attestato di conformità, di norma accompagnato da una valutazione tecnica basata su delle misurazioni fonometriche nell’arco delle 24 ore, eseguite secondo le corrispondenti norme di buona tecnica prima che l’edificio venga costruito.